Come nasce una finestra Finnova in legno

cornice su muro

Finnova segue un processo produttivo consolidato in vent’anni di lavoro quotidiano nel mondo degli infissi. È un processo che inizia nelle foreste gestite in modo responsabile con la selezione esclusiva di legnami che rispettano gli standard di qualità imposti dalla nostra azienda, continua con la trasformazione della materia nell’area operativa di Castelfranco Veneto e si conclude nelle case di tutto il territorio italiano. Ogni passaggio è controllato da mani sapienti che conoscono e lavorano il legno da anni. Perché, oltre ai macchinari innovativi e ai protocolli aziendali intransigenti, questa resta ancora la migliore garanzia di qualità Finnova.

Ecco il nostro lavoro dietro le quinte, passo dopo passo.

Il legno, l’essenza del processo

Finnova si avvale di una rete di produttori di legname di alta qualità a cui è richiesto il pieno rispetto della biodiversità, della sostenibilità e dei ritmi naturali delle piante. Il taglio in foresta, infatti, viene eseguito rigorosamente nella stagione invernale, quando la crescita del tronco dei mesi primaverili ed estivi si assesta. In questo modo si evitano danni strutturali, come crepe o fessure, che potrebbero compromettere la qualità del legno o diventare ricettacolo di parassiti. Una volta che il tronco arriva nella segheria Finnova, si procede con il taglio in tavole, che verranno poi accatastate in un magazzino ventilato al riparo dalle intemperie e conservate per almeno un anno in stagionatura. Questa fase è determinante per la durevolezza dell’infisso finale: è necessario che il legno perda l’umidità iniziale – che in alcune essenze raggiunge anche il 75% del peso totale – in modo controllato e graduale. Alle stagionature condotte con forni, Finnova predilige un metodo naturale in grado di rispettare, anche in questo caso, il tempo della materia prima. Una volta pronte, le tavole vengono lavorate in lamelle e incollate a gruppi di 3 o 4 con apposite colle ecologiche a basso rilascio di particelle inquinanti. La struttura lamellare ricavata risulta più stabile del legno massiccio perché in grado di compensare le tensioni naturali che corrono lungo le venature, e permette anche di evitare nodi che in fase di verniciatura potrebbero causare irregolarità estetiche. Infine, a seconda della finitura scelta dal cliente, il legno viene piallato con un effetto liscio impeccabile oppure spazzolato per un risultato più materico.

Ora il legno è pronto per il montaggio.

L’artigianalità del montaggio

Ogni finestra è composta dalle traverse (orizzontali) e dai montanti (verticali) che vengono collegati tra loro con giunzioni a tenone e mortasa. I falegnami Finnova realizzano incastri e alloggi direttamente nel legno, senza l’aggiunta di meccaniche o spine che negli anni generalmente dimostrano una minore stabilità nel tempo. La struttura in legno viene completata dall’aggiunta di altri elementi:

  • la vetrocamera. Secondo le norme vigenti non è chiusa da corridoi in alluminio ma da materiale altamente isolante. Non solo: ogni modello Finnova presenta doppi o tripli vetri per garantire ottime prestazioni di isolamento termico e acustico;
  • due giunzioni perimetrali di gomma ad alta resistenza. Vengono aggiunte tra il telaio fisso e le ante mobili per migliorare la tenuta contro spifferi e infiltrazioni d’acqua;
  • un gocciolatoio. Può essere ricavato direttamente dalla traversa inferiore o aggiunto come corridoio di alluminio colorato della stessa tonalità del legno per un risultato armonioso;
  • ferramenta. Una finestra Finnova utilizza ferramenta perimetrale a nastro per garantire ingombri minimi e funzionalità massima: di serie ogni modello prevede sia l’apertura a battente sia quella a ribalta.

Finire in bellezza: verniciatura e test qualitativi

La fase di verniciatura potrebbe causare la diffusione di solventi sintetici dannosi sia per la natura sia per l’uomo. Consapevole dell’impatto ambientale, Finnova seleziona e utilizza unicamente vernici a base di acqua per la finitura dei propri infissi. Una volta ultimata la fase di produzione, la finestra viene testata nelle sue performance. Ogni modello Finnova viene venduto completo della certificazione CE, che ne attesta la conformità in termini di tenuta all’aria, all’acqua, resistenza ai carichi di vento, trasmittanza termica e quantità di potenziali sostanze nocive rilasciate.

A questo punto tutto è pronto. Il reparto di logistica predispone l’imballaggio e la distribuzione: minimi scarti plastici, massimizzazione dei trasporti e puntualità di consegna sono punti chiave per una massima soddisfazione dei nostri clienti.

Torna alle news